al menu precedente precedente

pdf-icon (2K)  Preleva bollettino
CGIL Piemonte
Camera del Lavoro Provincia di Torino

Centro Archivio e Documentazione
logo cgil

ARCHIVIO APERTO
n.106, 9 agosto 2018


| LAVORO | PUBBLICO IMPIEGO | PREVIDENZA | FISCO | SANITÁ E ASSISTENZA | VARIE | SEGNALAZIONI EDITORIALI |



Lavoro

LICENZIAMENTI COLLETTIVI Scissione della societa' La parziale scissione di una societa', attraverso l'assegnazione a due nuove societa' di altrettanti rami d'azienda, con redistribuzione della forza lavoro fra i tre soggetti giuridici, costituisce negozio in frode alla legge se, nell'arco dei successivi 120 giorni, vengono realizzati plurimi licenziamenti per giustificato motivo oggettivo nei confronti di una moltitudine di dipendenti. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione in due sentenze (n. 19863 e n. 20620 del 2018) che hanno giudicato questo tipo di operazione come volta ad elidere quanto stabilito dalla legge sulla disciplina dei licenziamenti collettivi (artt. 4 e 24, L. 223/1991), in particolare ad essere aggirate erano le norme che stabiliscono in questi casi una procedura di informazione e consultazione sindacale a salvaguardia e garanzia, tra l'altro, della scelta dei lavoratori in esubero. GIURISPRUDENZA PROVVEDIMENTO: sent. cass. n. 19863 e n. 20620 del 07/08/2018 FONTE: Il Sole 24 ore del 08/08/2018 CLASSE: 98/4 SCHEDA n. 47172/18

Pubblico impiego

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI Condotte extralavorative La Corte di Cassazione con la sentenza n. 20562 del 2018 ha stabilito che una condotta extralavorativa del dipendente (in questo caso dipendente delle Agenzia delle Entrate) che sia di indubbia gravita' (violenza sessuale) giustifica il licenziamento senza preavviso in quanto viene leso il legame fiduciario e il requisito della affidabilita' che sta alla base del rapporto di lavoro se questo e' costituito dall'espletamento di un servizio pubblico. GIURISPRUDENZA PROVVEDIMENTO: sent. cass. n. 20562 del 06/08/2018 FONTE: Il Sole 24 ore del 07/08/2018 CLASSE: 133/8 SCHEDA n. 47173/18

Fisco

LAVORATORI IMPATRIATI Requisito temporale Per quanto riguarda i benefici fiscali offerti a coloro che intendono rientrare in Italia dopo un periodo minimo di 24 mesi (in via continuativa) trascorsi lavorando all'estero, in risposta ad una interrogazione parlamentare, il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha precisato che tale requisito e' soddisfatto anche nel caso in cui ci sia stato un cambio di posto di lavoro e tra la fine del primo rapporto e l'inizio del secondo siano intercorsi solo dei giorni festivi (nel caso prospettato si trattava della festivita' del 1 maggio); nella risposta viene anche precisato che altre interruzioni potrebbero pero' portare ad altre conclusioni. COMMENTI FONTE: Ipsoa del 08/08/2018 CLASSE:75/32 SCHEDA n. 47174/18

Sanita' ed Assistenza

CONGEDI PARENTALI E CONGEDI STRAORDINARI Modalita' di fruizione L'Inps con il messaggio n. 3114 del 2018 fornisce alcuni chiarimenti in merito alle modalita' di fruizione di permessi (Legge 104/1992) e congedi straordinari (DLgs 151/2001). I chiarimenti riguardano in particolare: la fruizione del permesso in corrispondenza di turni di lavoro articolati a cavallo di due giorni solari e/o durante giornate festive (compresa la domenica); il riproporzionamento giornaliero dei permessi in caso di rapporto di lavoro part- time; la frazionabilita' in ore dei permessi in caso di rapporto part-time; il cumulo tra il congedo straordinario (DLgs 151/2001) ed i permessi (L. 104/1992). DISPOSIZIONI AMMINISTRATIVE PROVVEDIMENTO: msg. Inps n. 3114 del 07/08/2018 FONTE: Inps del 09/08/2018 CLASSE: 102/6; 116/6; 33/19; 14/6 SCHEDA n. 47175/18

Varie

DIRITTO D'AUTORE Fotografie liberamente scaricabili sul web e risorse liberamente disponibili La Corte di Giustizia europea nella causa n. C-161/17 del 2018 si e' espressa sulla violazione del diritto d'autore; il caso riguardava una foto pubblicata su un sito web con il consenso dell'autore della foto per la sua possibilita' di essere liberamente scaricata, cosa che e' stata fatta da un bambino che poi la ha utilizzata per pubblicizzare le attivita' della scuole che frequentava pubblicandola sul sito web della scuola. La Corte ha stabilito che sebbene la foto fosse liberamente scaricabile il fatto che sia stata nuovamente pubblicata su di un sito web diverso comporta che sia necessario ottenere dall'autore della foto un nuovo consenso alla sua pubblicazione; una ulteriore precisazione riguarda qualsiasi risorsa (testi, immagini, ecc.) pubblicata in internet e precisamente che segnalare/indicare una determina risorsa, tramite un link al sito che la contiene, non costituisce violazione del diritto d'autore ma contribuisce al buon funzionamento di internet. GIURISPRUDENZA PROVVEDIMENTO: sent. Corte di Giustizia UE n. C-161/17 del 07/08/2018 FONTE: Il Sole 24 ore del 08/08/2018 CLASSE: 164 SCHEDA n. 47176/18 CALAMITA' NATURALE NEI COMUNI DI BUSSOLENO CHIANOCCO MOMPANTERO Dichiarazione dello stato di emergenza Il Dipartimento della Protezione Civile ha dichiarato lo stato di emergenza per i Comuni della Val di Susa colpiti di recente da una calamita' naturale a seguito di eventi meteorologici. Nell'ordinanza il Presidente della Regione Piemonte viene nominato Commissario delegato a cui vengono attribuite le varie incombenze: ricognizione, individuazione e istruttoria per gli interventi da realizzare; le risorse disponibili ammontano a 2.690.000 euro, altre risorse le potra' reperire il Commissario. Alle famiglie che hanno la casa inagibile viene assegnato un contributo mensile massimo di 600 euro. DISPOSIZIONI AMMINISTRATIVE PROVVEDIMENTO: ord. Dip. Protezione Civile del 25/07/2018 FONTE: www.gazzettaufficiale.it del 08/08/2018 CLASSE: 164 SCHEDA n. 47177/18 SEPARAZIONE CONSENSUALE Reato di sottrazione fraudolenta La Corte di Cassazione nella sentenza n. 32504 del 2018 ha stabilito che costituisce "sottrazione fraudolenta" la separazione consensuale dei coniugi, seguita alla notifica di accertamento nella quale si ipotizzava il reato di dichiarazione infedele; nell'accordo di separazione il contribuente aveva, infatti, trasferito un immobile di sua proprieta' alle figlie minori a titolo di contributo di mantenimento; dalle indagini veniva accertato che la separazione era fittizia e di conseguenza era seguito il sequestro dei beni del contribuente. A questa tipologia di reato, in altri pronunciamenti, erano state assegnate le seguenti azioni: cessioni di aziende e scissioni societarie; costituzioni di fondi patrimoniali; vendite attraverso fittizio sale and lease back; costituzione fittizia di servitu'; concessione di locazione; ricognizione del debito. GIURISPRUDENZA PROVVEDIMENTO: sent. cass. n. 32504 del 16/07/2018 FONTE: Il Sole 24 ore del 09/08/2018 CLASSE: 75/38 SCHEDA n. 47178/18
Fine bollettino

Che cosa é il Centro Archivio e Documentazione